Bando Finanza & E-Commerce

Contributi a fondo perduto da Regione Lombardia e Camere di Commercio lombarde

Promosso da Regione Lombardia e dalle Camere di commercio Lombarde, nell’ambito dell’Accordo di programma per lo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo, il bando si rivolge a Micro, piccole e medie imprese , consorzi ed aggregazioni di imprese aventi una sede legale/operativa in Lombardia, appartenenti al settore manifatturiero, costruzioni o servizi alle imprese.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto a parziale copertura delle spese sostenute (al netto di IVA) per la realizzazione degli interventi così declinati:

  • Linea A): redazione e attuazione del Piano finanziario aziendale per l’export, con l’obiettivo di individuare gli strumenti finanziari e assicurativi più adeguati a sostenere le proprie strategie di vendita all’estero;
  • Linea B): individuazione di piattaforme e-marketplace specializzate nella vendita al consumatore finale (B2C) sulla base del profilo aziendale e degli specifici obiettivi di export, e acquisizione di strumenti e servizi per avviare o qualificare l’attività di vendita sui canali e-commerce.

L’investimento minimo per l’accesso e’ pari a:

  • Linea A) – Piano finanziario per l’export € 6.000;
  • Linea B) – E-commerce per l’export € 6.000.

L’importo massimo del contributo concesso e’ pari al 50% delle spese ammissibili con il limite di:

  • Linea A) – Piano finanziario per l’export € 5.000;
  • Linea B) – E-commerce per l’export € 6.000.

Per entrambe le linee d’intervento è prevista una procedura valutativa a sportello.

Le domande possono essere presentate dalle ore 14.30 del 6 aprile 2017 fino al momento in cui risulteranno esaurite le risorse stanziate (comprensive di quelle previste per la lista d’attesa) e, comunque, entro e non oltre le ore 12.00 del 21 luglio 2017.

Le proposte progettuali vanno presentate esclusivamente in modalità telematica tramite il portale http://webtelemaco.infocamere.it previa profilazione sul sito stesso. Per l’invio telematico è necessario essere registrati ai servizi di consultazione e invio pratiche di Telemaco. 

Per qualsiasi approfondimento ovvero per la redazione della pratica e l’invio telematico, si prega di contattare lo studio che e’ abilitato al servizio Telemaco.

Carlo Alberto Nebuloni

Related posts