Nuove regole privacy UE: suggerimenti per aziende

Nuove regole privacy UE: suggerimenti per aziende

Avv. Emiliano Vitelli – www.pmi.it del 15/09/2016 Sono ancora poche le aziende che si sono adeguate al nuovo regolamento UE sulla Privacy (GDPR), nonostante il rischio di sanzioni per errato utilizzo e controllo dei dati personali. Il Regolamento apporta modifiche e integrazioni al set di definizioni, di cui le imprese dovranno tener conto cambiando il proprio approccio all’interpretazione del norma. Trattamento dati Di grande rilevanza è anche la nuova definizione diconsensoche viene identificato in qualsiasi manifestazione di volontà libera, specifica, informata e inequivocabile dell’interessato, con la quale lo stesso manifesta…

Nuova tranche di 90mila lettere per segnalare ai contribuenti possibili anomalie nei redditi 2012

Nuova tranche di 90mila lettere per segnalare ai contribuenti possibili anomalie nei redditi 2012

“Comunicato stampa del 14.09.2016” in Agenzia delle Entrate Arriva l’applicativo del Fisco che aiuta a calcolare gli importi del ravvedimento L’Agenzia invia 90mila nuove lettere con le informazioni utili per permettere ai contribuenti persone fisiche di rimediare agli errori commessi nelle dichiarazioni dei redditi 2012 e pubblica sul proprio sito un “calcolatore” online gratuito, realizzato proprio per aiutarli a fruire delle sanzioni ridotte del ravvedimento operoso nell’ipotesi in cui abbiano ricevuto una comunicazione di promozione della compliance per l’anno d’imposta 2012. Grazie al nuovo strumento è già possibile calcolare con…

Rating PMI per ottenere finanziamenti

Rating PMI per ottenere finanziamenti

www.pmi.it del 15/09/2016 Il Ministero dello Sviluppo Economico sta studiando un nuovo Fondo di Garanzia per le PMI, tra le novità di maggiore rilievo il fatto che la concessione della garanzia volta ad agevolare l’accesso al credito delle aziende avverrà sulla base di una valutazione delle stesse mediante rating. In particolare prima che il Fondo di Garanzia rilasci garanzie dirette alle banche o controgaranzie ai Confidi per consentire alle imprese di ottenere migliori condizioni di finanziamento, le aziende verranno valutate secondo 5 classi di merito creditizio. Le risorse previste ammontano a…

L’azione di responsabilità diventa “prassi”

L’azione di responsabilità diventa “prassi”

Iorio – Il Sole 24Ore del 06/09/2016 È noto da tempo, che le coperture assicurative dei professionisti, riescono a garantire in sede di transazione, soprattutto nel caso di collegi sindacali di società fallite, il pagamento di somme per il fallimento. Ecco perché i curatori fallimentari promuovono, sempre più spesso, l’azione di responsabilità nei confronti di sindaci e amministratori di queste società in fallimento. Resta la legittimità di questa decisione, ma ormai sembra essere diventata la prassi. Non per colpire sindaci o amministratori colpevoli di cattiva gestione societaria o di controlli,…

Società di comodo: ultime novità e controlli

Società di comodo: ultime novità e controlli

Fiscal Focus del 12/09/2016 Sicuramente, nell’ambito della disciplina delle società di comodo, la novità più rilevante di quest’anno è rappresentata dalla nuova disciplina in materia di interpello. Con il nuovo interpello probatorio, introdotto con il D.Lgs. n. 156/2015, infatti, da un lato non è più obbligatorio presentare istanza di interpello, potendo il contribuente “auto-valutare” la sussistenza delle oggettive condizioni per la disapplicazione, mentre, dall’altro, è stata introdotta una nuova, pesantissima, sanzione (compresa tra i 2.000 e i 21.000 euro), a seguito dell’omessa segnalazione in dichiarazione della mancata presentazione dell’interpello, o…